Il pompelmo, così come il pomelo (una delle tre specie da cui si ritiene che derivino tutti gli agrumi oggi conosciuti), ha un sapore rinfrescante.

La fitoterapia utilizza la fibra solubile del pompelmo e del pomelo, proveniente dalle membrane e dalla buccia, sotto forma di polvere solubile per lottare contro gli eccessi di colesterolo. Questo frutto sembra anche utile nel preservare la salute dei capillari.

Il consumo regolare di pompelmo o di pomelo potrebbe contribuire a ridurre il tasso di glucosio nel sangue.

Gli studi scientifici non sono riusciti a dimostrarne il potere dimagrante, ma la sua reputazione in questo senso perdura. In ogni caso, è un buon prodotto drenante per il fegato e i reni.

I semi schiacciati forniscono una sostanza eccezionale per la lotta contro batteri, virus e parassiti. L’efficacia di questo estratto è equivalente o superiore a quella di certi antibiotici, senza effetti tossici. Correte a prenderlo alle prime avvisaglie di malattie invernali, ma assumetelo anche regolarmente a cominciare da settembre per combattere meglio i microbi. L’estratto di semi di pomelo e pompelmo si trova facilmente nei negozi di prodotti naturali: il suo sapore, un tempo terribilmente amaro, è oggi più gradevole e, quindi, accettabile a ogni età.

I pompelmi rosa o rossi sono, grazie alla presenza di pigmenti colorati, più ricchi di antiossidanti delle varietà più chiare, ma il contenuto di vitamina C sembra equivalente. Preferite i pompelmi provenienti dalla Florida, particolarmente dolci e saporiti. Sceglieteli pesanti e belli sodi.

Il pomelo è un frutto molto grosso, pieno di semi, che si trova soprattutto in Asia e più raramente qui da noi, dove è presentato come un prodotto esotico. Generalmente lo si cuoce. Il pompelmo, le cui diverse varietà vanno dal giallo al rosso, è il frutto che troviamo in vendita dappertutto.

Se preparate una marmellata, non dimenticate i semi che chiuderete in un sachettino di garza: la pectina che contengono ne aumenterà la consistenza.

Per conservarlo nel migliore dei modi, per 1-3 settimane, mettetelo il frigorifero.

Preparate la miscela seguente, stimolante e deodorante, da vaporizzare o diffondere in cucina: mescolate 1 cucchiaino di olio essenziale di limone, 1 cucchiaino di olio essenziale di pompelmo o pomelo, 1/2 cucchiaino di olio essenziale di bergamotto e 25 gocce di olio essenziale di sandalo. Potete anche usare questa ricetta per pulire il piano di lavoro o il lavandino della cucina, versandone qualche goccia su una spugna.

L’estratto di semi di pompelmo può anche essere usato per curare gli animali domestici, per lottare contro i pidocchi, le pulci, le zecche e le micosi.

Maschera per pelli grasse.Astringente e antisettico, il pompelmo pulisce i pori in profondità. Mescolate il succo di 1/2 pompelmo con yogurt naturale e aggiungete argilla in polvere fino a ottenere la consistenza desiderata. Applicate sulla pelle, lasciate agire 15-20 minuti e sciacquate con acqua corrente.

Maschera energizzante.Mescolate il succo di 1/2 pompelmo con un tuorlo e applicate sulla pelle per un quarto d’ora abbondante. Questa maschera nutrirà la pelle, rendendola più luminosa e facendola apparire più giovane.

Utilizzate l’estratto di semi di pompelmo o di pomelo per pulire l’epidermide. Versatene qualche goccia su un batuffolo di cotone umido e applicate delicatamente sul viso anch’esso umido.

 

Fonti:

Nathalie Cousin, “Frutta e verdura 1001 usi e virtù”, Vallardi, Milano, 2012